Palazzo e Galleria degli Alberti

Palazzo degli Alberti è un palazzo all'interno del centro storico pratese, a lato di Palazzo Datini, fondato nel 1200 dai conti Alberti, primi signori di Prato e di Vernio.

Il palazzo riporta ancora oggi i segni di quello fu, lo si può notare dalle traccia di loggiati e dalle aperture in pietra alberese che compaiono sulla facciata. Dal 1872 il palazzo diventò sede della Cassa di Risparmio di Prato ora Cariprato. 

La facciata attuale è il prodotto di ristrutturazioni di quel periodo ma anche di modifiche intorno al 1400 e al 1500. Nel XVIII secolo fu di proprietà dei fiorentini Bardi, feudatari della contea di Vernio fino all'arrivo di Napoleone in Italia e successivamente abitato dai Guicciardini.

Facciata - Palazzo Alberti - Prato

Oggi Palazzo degli Alberti è sede della Galleria degli Alberti, la collezione (fin dagli anni '30 del 1900) di quadri e di sculture della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato.

Si tratta di una Galleria che ospita dei capolavori come la Madonna con bambino di Filippo Lippi, la Crocifissione di Giovanni Bellini e il Cristo incoronato di Spine di Caravaggio. All'interno si trovano anche quadri di Francesco Furini, Carlo Dolci, Santi di Tito, tutti pittori che operarono a Prato.

Stemma - Bardi - Facciata - Palazzo Alberti
Stemma dei Bardi di Vernio
La galleria possiede anche un ricco patrimonio di sculture dello scultore neoclassico pratese Lorenzo Bartolini (1777 - 1850), secondo all'epoca solo al Canova, che operò come ritrattista ufficiale del suo patrono Napoleone Bonaparte a Parigi e amico del pittore Ingres.

La Galleria di Palazzo degli Alberti sarà allestita nuovamente probabilmente intorno a gennaio 2019. 

Palazzo degli Alberti
, via degli Alberti 2, 59100 Prato. Tel: +39 0574 617359 - Fax: +39 0574 617594