Festa dell’Olio a Montemurlo

Festa Olio alla Rocca di Montemurlo La Festa dell'olio di Montemurlo in Provincia di Prato entra nel vivo dopo l'anteprima del 15 novembre dove è stato presentato il Drappo dell'olio. L’intero weekend sarà dedicato a una serie di eventi nel nome dell’enogastronomia, della musica e della tradizione popolare.

Il via agli eventi venerdì 20 novembre alle ore 20 con aperitivo e degustazione dell'olio in Piazza Castello e la performance del gruppo musicale “Midnight” nella suggestiva cornice del Borgo della Rocca illuminato da torce.

Intorno alle 20.30 la cena della spremitura “niccanto difoo”, una tipica cena contadina con menù del Frantoiano presso il ristorante “Taverna della Rocca” in collaborazione con i volontari della Canonica di Rocca.
Un sabato denso di iniziative dedicate all'olio novello quello del 21 novembre che inizierà nel tardo pomeriggio sul Prato delle Colonie con l'allestimento di una accampamento medievale per illustrare la vita contadina assieme alla ricostruzione di un accampamento delle milizie. Alle ore 20 la manifestazione “Ballando con l'olio” al Centro sportivo “P. Nesti” di Bagnolo con una degustazione di olio e dolci tipici del territorio; in serata, alle 21.30, il nuovo spettacolo di danza “Amici e ballo migliorano la vita” a cura del Gruppo Ballo Spettacolo di Montemurlo.
Domenica 22 novembre, giorno di chiusura della rassegna, alle 9.30 ci sarà l'apertura dell'antico frantoio dell'azienda agricola “La Rocca” e, in parallelo, l'esposizione dell'olio delle aziende agricole locali e la mostra del terzo concorso di fotografia sul tema “L'olio: la natura – le tradizioni”.
Saranno inoltre esposti gli attrezzi contadini in miniatura, le macchine contadine di Nedo Zeuri risalenti al tardo dopo guerra e la mostra “Le miniature di un tempo” nei ricordi di Antonio Domino. Il Museo storico “Misericordie d'Italia” sarà allestito sulla terrazza della canonica, tra le altre mostre, anche quella fotografica e quella di ulivi Bonsai.
Sarà inoltre possibile fare una visita guidata a spasso nel borgo e nel giardino del Castello con una guida specializzata (su prenotazione) con animazione d'epoca; i partecipanti vedranno l'apertura straordinaria della strada che attraversa il parco fino all'antica Porta del Ghiotto e ritorna al Prato della Colonia.
Già dalle 11 del mattino saranno inoltre aperti gli stand gastronomici della festa con fettunte, minestre di pane, salsicce e fagioli, vino novello, frugiate e berlingozzo montemurlese.
A seguire l'esibizione di ballo della Scuola di danza “Smile” e alle ore 13 il pranzo Convivio della raccolta delle olive “niccampo” presso il Ristorante La Taverna della Rocca con degustazione di grandi vini. Lungo la strada per il borgo varie le attrazioni che i visitatori incontreranno, dal gruppo folkloristico de I Maggiaioli, allo stand della filiera corta con i prodotti tipici del luogo, fino alle bancarelle delle associazioni e il mercatino dell'antiquariato.
Dalle ore 14 i protagonisti dell'animazione del borgo saranno Gli Amici di' Chianti e poi la sfilata “Il trionfo dell'olio” del Gruppo storico di Montemurlo di musici e sbandieratori che arriveranno in piazza del Carro dell'olio Novo con il drappo della festa accompagnati dalle dame dell'olio.
Cantastorie, giocolieri e giochi medievali invaderanno il borgo e l'accampamento militare medievale e alle ore 17.30 ci sarà un suggestivo spettacolo di fuochi e giocoleria a cura dell'associazione Cantiere IKREA.
Alle ore 18 nella pieve medievale S.Giovanni Decollato si terrà il concerto solenne di Santa Cecilia con la filarmonica “G. Verdi” di Montemurlo diretta da Liana Lascialfari e la Corale “La Pira”. In parallelo si svolgerà la premiazione della foto vincitrice del concorso fotografico dedicato all'olio e ci saranno i saluti delle autorità.