Settembre Pratese: a Prato un mese di eventi imperdibili

Qual’ è il mese in cui Prato diventa una città imperdibile? Sicuramente Settembre, con il suo Settembre Pratese. Il Settembre pratese è infatti un mese ricco di eventi, tradizioni storiche che si intrecciano, una riscoperta identitaria della città nel nome del divertimento.

All’interno del Settembre Pratese troviamo la Palla Grossa, l’Ostensione della Sacra Cintola, Il Corteggio Storico di Prato, e due eventi a Poggio a Caiano e a Carmignano come l’Assedio alla Villa Medicea e la Festa di San Michele.

Valletti Comunali Prato
La Fiera di Prato ha origini antichissime, migliaia di pellegrini affollavano la città prima dell’8 settembre, Festa della Madonna, in cui veniva mostrata ai fedeli la sacra cintola appartenuta proprio alla Vergine.

Lo stesso pulpito di Donatello e Michelozzo fu realizzato perché il numero di fedeli che accorrevano da fuori era così alto che naturalmente la città di Prato aveva dei ritorni in termini economici. 

Machiavelli, nel libro la Mandragora fa dire al suo personaggio Messer Nicia “…e non si fece mai la Fiera a Prato, che io non v’andassi”.

Questo per indicare come fosse un appuntamento imperdibile in Toscana durante il Rinascimento ed è stata una tradizione che si è tramandata fino ai giorni nostri. Palcoscenico del Settembre pratese è sicuramente Piazza Mercatale, creata da un’insenatura del fiume Bisenzio è una delle più grandi Piazze di origine medievale d’Europa. 

E’ qui che si svolge la Palla Grossa, antico gioco, anticipatore del calcio e del rugby dove si sfidano i quattro quartieri dell’antica città compresa dentro le mura (Rione Giallo, Rosso, Verde e Azzurro). Durante il Settembre Pratese sono previsti concerti, mercati, eventi collaterali intorno a Piazza Mercatale.

A settembre, a Prato si svolge anche il Gran Premio Industria e Commercio, prestigiosa corsa ciclistica all'interno di UCI, vinta in passato da Bitossi, Argentin, Fondriest, Rebellin. Nel '93 ha assegnato anche il campionato Italiano su strada.