Corona Candita o Corona d'Italia

canditi Chiamato anche Corona d’Italia, la Corona Candita è un dolce tipico di Mattonella, il negozio che produce da più di 150 anni i famosi biscotti di Prato. Questo dolce fu lanciato insieme al filone candito una volta che la famiglia Pandolfini entrò a far parte del biscottificio. Stiamo parlando del periodo dell’Italia post – unitario e connesso alla monarchia.
Dopo una lunga sospensione a causa della difficoltà di preparazione, è stato rimesso in vendita nel Biscottificio Antonio Mattei di Prato in occasione dell’arrivo del 2000.
La ricetta si può trovare in Bisenzio tradizioni e cucina di Umberto Mannucci. Una ricetta complessa che ha bisogno di un pò di tempo per la preparazione come è illustrata in maniera esauriente nel libro attraverso 12 passaggi.

Ingredienti Corona Candita: farina g.400, buroo g.240, zucchero g.80, lievito di birra g16, sale g.4 uova intere n.4, ciliege candite intere g.300, zucchero al velo, q.b.

Preparazione Corona Candita:
  1. Prendere la quarta parte della farina (g.100) e disporla a fontana sulla tavola. Nel buco che si forma sgretolare il livito di birra.
  2. Versare nel centro della fontana un dito di acqua tiepida e sciogliere con questa i pezzetti di lievito, poi amalgamare con la farina fino ad ottenere una palla di pasta omogenea.
  3. Con un coltello fare sulla pasta due incisioni a croce e metterla a lievitare in un posto tiepido coperta con un panno.
  4. mentre la pasta lievita (15/20) minuti prendere la rimanente farina (g.300) e disporla a fontana sul tavolo. Scocciarci in mezzo alle uova, metterci il sale e lo zuccher e impastare bene il tutto, finoad ottenere un pane di pasta soda e omogenea.
  5. far riposare l’impasto per circa 15 minuti e poi unire a questo la pasta messa a lievitare in precedenza di cui al punto 3. I due impasti devono essere perfettamente amalgamati fra loro.
  6. lavorare con le mani il burro fino a farlo ammorbidire. A questo punto incorporarlo alla pasta lavorandola ancora per circa 10 minuti.
  7. fare una palla con la pasta e farla lievitare in un posto tiepido per circa 2 ore.
  8. una volta che la pasta è lievitata rilavolarla per circa 2 minuti e dividerla in due parti uguali che si devono poi stendere col mattarello fino ad ottenere due strisce di circa 20 cm. di larghezza in modo da ottenere due rotoli di 50 cm di lunghezza.
  9. disporre le ciliege candite in modo uniforme su tutta la pasta e arrotolare le due strisce per il verso della larghezza in modo da ottenere due rotoli di 50 cm.
  10. attorcigliare fra loro i ue rotoli schiacciando le due estremità che devono essere congiunte per formare una corona circolare.
  11. collocare la corona in una teglia precedentemente spennellata di olio e infornare a 180° per 40/50 minuti.
  12. togliere dal forno quando la corona sarà ben dorata, farla raffreddare e prima di servirla cospargerla di zucchero a velo.
    Tratta da "Bisenzio tradizioni e cucina" di Umberto Mannucci