Il Pulpito di Donatello e Michelozzo

Pulpito - Donatello - Michelozzo
Il Pulpito di Donatello e Michelozzo del Duomo di Prato fu fatto commissionare nel 1428 e realizzato tra il 1434 e il 1438 dalla bottega di Donatello in funzione dell' ostensione della cintola.

Il basamento del Pulpito di Donatello e Michelozzo è costituito dallo spigolo della chiesa mentre il parapetto è costituito da un fregio con una danza di putti festanti.

Pulpito Donatello - Michelozzo - Prato


Si tratta di 7 pannelli in marmo bianco che si trovano custoditi all'interno del Museo dell' Opera del Duomo di Prato. Quello che possiamo vedere oggi all'esterno del Duomo non è infatti il pulpito originale ma è un calco in vetroresina.

Cosa rappresenta? le singole formelle furono decorate da Donatello, mentre il progetto architettonico del pulpito è di Michelozzo. Le formelle sono composte da putti danzanti gioiosi euforici per l'ostensione della cintola. 

Il capitello bronzeo del pulpito di esterno del Duomo di Prato è invece tornato a splendere nel 2008 dopo un restauro lungo ben 7 anni.

Come si può osservare da questa foto, fu staccato dalla cornice nel 2001 ed è stato restaurato dell'Opificio delle Pietre Dure di Firenze.